COMUNE DI MILANO

Fonti istituzionali

Lavoro

Urbanistica, arte, design

 


 

Presenze, movimenti, associazioni

Solidarietà e diritti

 

Milano in Comune
Milano in Comune13 hours ago
Conte..un nome una garanzia.
Milano in Comune
Milano in Comune3 days ago
Semplice domanda agli elettori ed elettrici del M5S: se al parlamentare sarà imposto di NON rispondere solo ai suoi elettori (Costituzione) ma dovrà rispondere esclusivamente al partito che lo ha candidato, se per presentare proposte di legge deve accordarsi per la calendarizzazione obbligatoriamente con i presidenti delle forze politiche, come previsto dal "contratto di governo", che parlamentare è? Esiste la libertà del parlamentare e del PARLAMENTO?
Milano in Comune
Milano in Comune added 3 new photos.1 week ago
Nei giardini di via Peppino Impastato ricordiamolo. #peppinovive
Milano in Comune
Milano in Comune1 week ago
Sono in corso indagini, ma pare certo che anche questa vile aggressione a due donne, sia a opera di notissimi esponenti di Casa Pound. Cosa si aspetta a metterli fuori legge?

Milano, vile pestaggio fascista contro due donne. Lo denuncia l' Anpi 25 Aprile - Martiri di Lambrate e Ortica. Questo il comunicato: “SOLIDARIETA’ ALLE VITTIME DI UN VILE PESTAGGIO FASCISTA.Siamo venuti a conoscenza di una grave aggressione squadrista nei confronti di due cittadine che per tutelare il decoro della loro abitazione avevano pensato di togliere un manifesto incollato sulla facciata. I fatti. Il 28 Aprile u.s. due cittadine, mentre staccavano un manifesto dal muro di casa (fra l’altro simili manifesti sono stati apposti sempre abusivamente in tutta la zona in occasione dell’anniversario di Ramelli), sono state aggredite da una squadraccia fascista con grida, calci, pugni, insulti e minacce. Non è stato risparmiato nemmeno un cagnolino che è stato a sua volta preso a calci. Un vero pestaggio con modalità squadrista. L’esito per le malcapitate è stato il ricorso al pronto soccorso e la denuncia dell’accaduto al locale Comando di Pubblica Sicurezza. In seguito alle percosse, una delle vittime sta ancora male e non è in grado a distanza di giorni, di riprendere il lavoro. Quanto accaduto si inquadra nel clima di intimidazioni instaurato da noti ambienti neofascisti nei confronti degli abitanti delle vie limitrofe a Via Paladini e Città Studi.. Atti intimidatori e addirittura persecutori di questo tipo che rendono il quartiere insicuro non possono essere tollerati e non devono rimanere impuniti. Chiediamo la mobilitazione di tutti i cittadini che hanno a cuore la democrazia. Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza verso tutti coloro che hanno subito intimidazioni e in particolare alle due donne colpite da una violenza gratuita e inaudita, un vero e proprio pestaggio degno del peggior squadrismo. Auguriamo una pronta guarigione alle due vittime e chiediamo alle autorità competenti e alla magistratura di perseguire i responsabili. La commemorazione del 29 Aprile non deve trasformarsi in apologia del fascismo con pesanti intimidazioni verso gli abitanti della zona. Abbiamo raccolto testimonianze di fatti oggetto di denuncia/querela. Milano città Medaglia d’oro della Resistenza e Città Studi in particolare-con le numerose lapidi dei suoi martiri caduti sotto il piombo fascista o deportati nei campi di sterminio - testimonia il prezzo di sangue pagato dai suo abitanti per liberare l’Italia e non può tollerare il ripetersi di azioni squadriste. Nell’invitare i cittadini alla vigilanza democratica e a segnalare alle autorità competenti ogni sopruso e violazione della civile convivenza, lanciamo un appello ai partiti, alle forze democratiche e ai cittadini tutti per la difesa dell’ordine democratico e la solidarietà verso le vittime. Sezioni Anpi 25 Aprile - Martiri di Lambrate e Ortica – 8 Maggio 2018-
Milano in Comune
Milano in Comune1 week ago
Bravi ragazzi questi di Casa Pound..ora. Figuriamoci quando andranno al governo con i loro amici della Lega e i ne-destra/ne-sinistra=destra del M5S
Milano in Comune
Milano in Comune1 week ago
SOLIDARIETA' AI 4 DENUNCIATI PER LA MOBILITAZIONE ANTIFASCISTA DI FEBBRAIO

Milano in Comune esprime la sua totale solidarietà ai quattro ragazzi denunciati con l’accusa di resistenza a pubblico Ufficiale durante la manifestazione del 24 febbraio in Largo la Foppa.
Manifestazione di protesta contro il cosiddetto “sabato nero”, che vedeva la contemporanea presenza di Salvini in piazza Duomo, Meloni in Via Padova e Casa Pound davanti al Castello Sforzesco. Le forze dell’ordine dopo aver circondato da tutti i lati le migliaia di persone che si erano radunate in piazza per protestare, ed aver impedito la naturale Formazione di un corteo, hanno effettuato cariche gratuite con lancio di lacrimogeni su manifestanti e passanti.
Oggi apprendiamo che vi sono anche quattro denunce nei confronti dei manifestanti.
NOI ERAVAMO LI' E ABBIAMO VISTO TUTTO.
Chiediamo pertanto chiarimenti su quanto accaduto e censuriamo nettamente la gestione della piazza, che ha fatto si che per ore almeno duemila manifestanti restassero “ingabbiati” in una piccola piazza senza possibilità di
manifestare, mentre in altre parti della città le forze della destra razzista e fascista occupavano tranquillamente e indisturbate spazi pubblici.
Anche in una prospettiva di un futuro governo in cui alcune di queste forze della destra avranno un ruolo determinante, chiediamo il rispetto delle regole democratiche, della critica e della libertà di manifestare senza essere perseguiti. L’antifascismo per noi è un valore fondamentale, e nulla ci
impedirà di tornare a manifestare ogni qualvolta ce ne sarà bisogno.

https://milanoinmovimento.com/primo-piano/antifascisti-vs-casapound-denunce-per-i-fatti-di-largo-la-foppa