Milano in comune - Sinistra e costituzione

B. RIZZO

Estratto dalla bozza dell’intervento di Basilio Rizzo (Agenti uccisi, ATM, educatrici, sicurezza, PGT)

[…] Signor Presidente voglio ricordare che da Presidente del Consiglio ho partecipato alle cerimonie che sono state fatte […] a ricordo degli agenti che sono stati uccisi, tra cui quella per l’agente Campagna: e avrete visto, dalle immagini televisive, che quella lapide era stata posta dall’Anpi nella zona in cui abitava l’assassino. Credo che da questo punto di vista non ci sono dubbi su quale collocazione abbia la Sinistra come la intendo io, di come si schiera, rispetto a questi atti di terrorismo, e in occasione della difesa di quelli che sono caduti nell’esercizio del loro lavoro.
Volevo parlare di questioni che riguardano la nostra città: io ho letto sui giornali la questione di ATM: sembrerebbe essere stata decisa una diversa modulazione della manovra tariffaria.
Ormai non mi scandalizzo più di leggerlo sui giornali: che il Consiglio non sia coinvolto nelle decisioni che vengono prese è una costante. Però io chiedo di riportare all’interno del nostro Consiglio Comunale la discussione su questa vicenda seguendo l’impegno che era stato assunto: perché ci è stato assicurato che le manovre tariffarie avrebbero seguito un dibattito e una discussione in Consiglio. […]
Sono a sollecitare il presidente del Consiglio per le sue competenze, e gli assessori per le loro competenze, e il presidente della Commissione per le sue competenze, affinché questa discussione venga fatta: non è che possiamo andare avanti a leggere sui giornali delle indicazioni.
Il secondo problema è questo […] questa diatriba sulle potenziali assunzioni delle educatrici che sono necessarie per il mantenimento della grande positività delle scuole per l’infanzia della nostra città dobbiamo chiarirla alla luce dei problemi di Bilancio.
È vero o non è vero che si stanno frenando le assunzioni che erano state previste e si pensa di non potere fare le prossime che sono necessarie a svolgere questa attività?
Anche in questo caso, dateci un luogo nel quale sia possibile discutere!
L’ultimo problema: oggi c’è stato l’incontro dell’ANCI sul decreto sicurezza tra i sindaci e il presidente del Consiglio. […]. Penso che sia una questione che debba essere portata in modo rapido alla discussione: se non la possiamo fare in Aula perché abbiamo il PGT, è bene che la facciamo nelle Commissioni competenti. Però non lasciamo che la politica che riguarda la vita e le scelte della nostra città venga fatta solo, una volta si diceva sui giornali, adesso devo dire sui tweet e sulle comunicazioni sui social, e non nelle Istituzioni che devono affrontare questi problemi.