Milano in comune - Sinistra e costituzione





Salvare la Lombardia è possibile. Salviamo il Servizio Sanitario lombardo

Siamo operatrici e operatori sanitari e sociosanitari, professionisti, professioniste, lavoratrici e lavoratori della sanità lombarda.
Abbiamo vissuto, nei nostri luoghi di lavoro gli ultimi due anni con gli oltre 40.000 morti per Covid; abbiamo sperimentato sulla nostra pelle i limiti e anche i fallimenti della cosiddetta “eccellenza” sanitaria della Lombardia: i piani pandemici inesistenti; i medici di medicina generale abbandonati a sé stessi; la scarsità di reagenti e di tamponi in tutta la prima fase del 2020; le USCA presenti quasi solo sulla carta; la mancanza di personale nelle strutture ospedaliere e nei servizi territoriali; la drammatica condizione delle RSA, fino alla sciagurata delibera dell’8 marzo 2020 che autorizzava il trasferimento in queste strutture di persone positive provenienti dagli ospedali; la mancata dichiarazione della zona rossa nel bergamasco…..
Non possiamo e non vogliamo dimenticare.

Siamo convinti che la “missione” del Servizio Sanitario Regionale sia la tutela e la promozione della salute pubblica e non i profitti da realizzare attraverso le prestazioni sanitarie.
In Lombardia, quando si parla di sanità le persone sono considerate “clienti”, anziché portatrici di diritti.
Con il paravento della “parità” ed ora della “equivalenza” tra pubblico e privato, la maggioranza che governa la nostra regione ha distribuito le risorse in modo sempre più sbilanciato verso il privato senza attuare i principi previsti dalla riforma sanitaria del 1978 di un Servizio Sanitario Nazionale universale. Le ultime iniziative legislative della giunta lombarda, anche attraverso l’utilizzo dei fondi del PNRR, proseguono nella medesima direzione.
L’attuale maggioranza, qualora riuscisse a governare per altri cinque anni, porterà al disfacimento completo della sanità pubblica, aumentando le disuguaglianze nell’accesso ai servizi: l’allungamento delle liste d’attesa ne è uno dei sintomi.
Accade anche che la popolazione esasperata riversi il proprio scontento verso di noi, operatori del servizio sanitario pubblico, anziché nei confronti dei decisori politici.

Per una Lombardia in salute è indispensabile cambiare alla radice il servizio sanitario regionale.
In questi ultimi due anni molte associazioni, comitati e vari partiti dell’opposizione hanno organizzato diverse iniziative per proporre una netta inversione di tendenza.

Siamo convinti che vi sono forze sufficienti per farlo.
Le sollecitiamo ad unire le proprie energie, a mettere al centro del programma elettorale la difesa e la ricostruzione della sanità pubblica.

Senza dimenticarsi che la spesa sanitaria costituisce circa il 75% del bilancio regionale e che la tutela della salute dipende non solo dal buon funzionamento del Servizio sanitario pubblico, ma anche, ad esempio, dalle condizioni di lavoro, ad iniziare da interventi finalizzati ad abbattere l’alto numero di infortuni e di morti sul lavoro e da politiche rispettose dell’ambiente, in grado di tutelare l’habitat naturale e di ridurre la presenza di agenti inquinanti, nocivi e cancerogeni.
In questi anni è stato per noi estremamente importante il lavoro condotto con continuità e passione dal nostro collega Vittorio Agnoletto, attraverso l’inesauribile attività di informazione e denuncia svolta sia dai microfoni di “37e2”, la trasmissione sulla salute di Radio Popolare, sia con le quotidiane iniziative dell’”Osservatorio Coronavirus”. Vittorio non ha esitato a denunciare pubblicamente i centri del potere sanitario che hanno cercato di trarre vantaggi dalla tragedia dell’epidemia, si è schierato al fianco delle molte donne e uomini che vedono calpestato il loro diritto alla cura e all’assistenza, ha supportato le operatrici e gli operatori sanitari e sociosanitari in prima linea ed insieme a tante associazioni, ha avanzato proposte precise per rafforzare il ruolo della sanità pubblica nella nostra regione.
E’ una persona competente, conosce bene le problematiche del sistema sanitario lombardo e da anni svolge un fondamentale ruolo di denuncia e proposta. E’ stato un riferimento per moltissime e moltissimi di noi.

Per questi motivi, chiediamo a Vittorio di rappresentare le nostre ragioni e le nostre speranze, anche impegnandosi nella sfida regionale per costruire un’alternativa concreta a chi sta distruggendo il servizio sanitario pubblico.
Nel possibile percorso, recentemente proposto da esponenti dell’opposizione per costruire un fronte unitario, vincente e alternativo al centrodestra (letteralmente un “comitato per la salute pubblica”), riteniamo che i temi della salute e della sanità, come emergono dalla nostra quotidiana esperienza e dalle numerose vertenze popolari locali, debbano avere un ruolo centrale; riteniamo che Vittorio possa rappresentarli nel migliore dei modi.
Uniamo tutte le nostre forze, le nostre risorse e le nostre competenze: vincere, questa volta, è possibile.
Un’altra Lombardia è urgentemente necessaria

PER SOTTOSCRIVERE l’APPELLO, INVIARE UNA MAIL A:

sanitalombardiasos@gmail.com

L’APPELLO, DA OGGI, 6 OTTOBRE, E’ APERTO A TUTTE LE CITTADINE E CITTADINI. SI RICHIEDE CHE NELLA MAIL DI ADESIONE SI INDICHI NOME, COGNOME, PROFESSIONE E ZONA DELLA LOMBARDIA DA CUI SI SCRIVE.
[cliccare qui per il testo originale completo]


Per la chiusura dei CPR, a Milano e in qualsiasi altro luogo

Alle persone che si candidano nei collegi di Milano e dell’hinterland chiediamo di lavorare per la chiusura dei CPR (centri di permanenza per il rimpatrio). La campagna elettorale avrà una durata estremamente breve e...

La questione finanziaria e immobiliare e un caso specifico a Milano: i palazzi residenziali ex Enpam

Milano in Comune Municipio 4 e il Circolo di Rifondazione Comunista “A. Perucchini-M. Tiberio” dello stesso Municipio hanno incontrato il Dottore Commercialista Gian Gaetano Bellavia e Basilio Rizzo, ex consigliere comunale “decano” di Milano,...
PER APPROFONDIRE

Quando tutto sarà privato, saremo privati di tutto

Per rivedere l’iniziativa: https://youtu.be/EzazwKEXiEU
PER APPROFONDIRE
PER APPROFONDIRE
PER APPROFONDIRE

Appello al Comune per la celerità delle verifiche e alla società civile, associazioni e comitati per il necessario sostegno nella seconda fase di raccolta.

Depositate oggi in meno di 10 giorni di raccolta, oltre 1400 firme necessarie a presentare i quesiti ai Garanti Comunali. Il Comitato Referendum x San Siro, ringraziando i cittadini e cittadine che tramite piattaforma...
PER APPROFONDIRE

LA CITTA’ METROPOLITANA DI MILANO. SI RESTITUISCA CON IL VOTO DIRETTO AI CITTADINI E LA DEMOCRAZIA NEGATA.

Sostegno per una Assemblea Permanente per il ripristino della democrazia. Per cinque anni insieme al Consigliere Metropolitano Alessandro Braga, abbiamo denunciato inutilmente lo stato di abbandono e destrutturazione del progetto della Citta Metropolitana di...
PER APPROFONDIRE

Ritorno al Carraro

Vedi anche: Municipio 5 Care amiche e cari amici e conoscenti, Milano ha superato la prova elettorale e il sindaco Sala è stato rieletto quasi a furor di popolo, seppur un poco adombrato dalla...
PER APPROFONDIRE

Zaki libero: Finalmente una buona notizia!

Ne approfittiamo per annunciare la ripresa graduale degli aggiornamenti. Cercheremo di essere ancora più aperti verso i punti di vista e le proposte di chi si sta impegnando per una Milano più solidale, sostenibile...
PER APPROFONDIRE

ATTENTI A DESTRA! Le contiguità neofasciste delle destre in Municipio 4

(Cliccare per leggere il dossier) Milano in Comune Municipio 4 ha messo in fila, in queste pagine di ATTENTI A DESTRA! Le contiguità neofasciste delle destre in Municipio 4, i tanti episodi che rivelano...
PER APPROFONDIRE

COALIZIONE IN FESTA!

Salute a tutte e tutti. Come già molti di voi sanno, dopo anni di impegno per i cittadini e la periferia, per i giovani, l’ambiente e lo sport, ho accettato la candidatura a presidente...
PER APPROFONDIRE

SOSTIENI LA CAMPAGNA ELETTORALE

Carissima/o cittadina/o, la maggioranza delle nostre attività elettorali sono autofinanziate dagli attiviste/i e dalle liste che mi sostengono. Ora abbiamo bisogno del vostro prezioso contributo economico, che ci consenta di spiegare, raggiungere e convincere...
PER APPROFONDIRE

COMUNICATO STAMPA – Gabriele Mariani, Basilio Rizzo e Patrizia Bedori: le forze che hanno gli stessi contenuti di critica allo sviluppo diseguale della città, uniscano le forze e creino un terzo polo autonomo.

Gabriele Mariani Candidato Sindaco della coalizione di Milano in Comune e Civica Ambientalista, Basilio Rizzo Consigliere Comunale di “Milano in Comune” e Patrizia Bedori Consigliere Comunale del M5S, lanciano un appello affinché le forze...
PER APPROFONDIRE