Milano in comune - Sinistra e costituzione

Questionario Municipio 3 – 1-2/2021

PREMESSA

All’inizio del 2021 è stato proposto un questionario ad alcuni abitanti del Municipio 3, sia per contatto diretto sia attraverso il sito di Milano in Comune.
Le risposte, non moltissime (85), e la modalità di distribuzione impongono delle riflessioni cautelative prima di esaminare i risultati.

Una domanda chiedeva di specificare il quartiere di residenza all’interno del Municipio 3, domanda che portava poi a poter differenziare il giudizio sul proprio quartiere rispetto all’intero Municipio. Purtroppo, solo per due quartieri (Porta Venezia e Città Studi) sono state raccolte abbastanza risposte da consentire un minimo di validità statistica. Per tutti gli altri, è stata necessaria l’aggregazione. Le risposte risultano:

21 per Porta Venezia
35 per Città Studi
29 per tutti gli altri
85 totale
.

Questa è la mappa di riferimento:

Come si può vedere, i tre quartieri si dispongono in una specie di scala di distanza dal centro di Milano e ciò potrebbe permettere un qualche contributo alla critica urbanistica di una città in cui risorse e visibilità sono monopolizzate dalle aree incluse nella Cerchia dei Navigli o, al massimo, in quella delle Mura Spagnole.

Purtroppo, come già anticipato, il numero esiguo di risposte comporta la presenza di un “rumore statistico” che si può osservare per esempio nel grafico seguente, che rapprenza la percentuale di donne nei quartieri:

Se la percentuale complessiva a livello di Municipio 3 si può considerare accettabile, lo sono molto meno quelle per quartiere. Ammettendo pure che la bassa percentuale di Città Studi possa trovare una parziale spiegazione nella difficoltà storica delle donne italiane ad accedere alle facoltà STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics), è difficile sostenere che la popolazione di Porta Venezia sia costituita per quasi due terzi da donne. Ciò, ovviamente, indebolisce la significatività delle risposte relative a questo quartiere perchè è indizio di una distribuzione poco casuale delle risposte.

Anche la modalità di distribuzione del questionario ha portato a coinvolgere prevalentemente un tipo particolare di persone, poco rappresentativo della popolazione del quartiere. Se si prende in considerazione la percentuale di laurati/e, si ottiene il grafico seguente:

Come si può notare, si tratta di valori decisamente troppo elevati in un Paese in cui i laureati sono meno del 20% della popolazione. Questo è solo un esempio, ma anche guardando alcune dei grafici qui sotto ci si rende conto che le risposte sono pervenute da un ambiente sociale molto specifico. In altre parole, se non si riesce a raccogliere un numero significativo di risposte distribuite casualmente nella popolazione non si ottiene una lente che permette di conoscere il mondo esterno ma uno specchio che rimanda l’immagine di noi stessi.

Questa premessa serve a giustificare due assunzioni:
1) E’ meglio guardare alle risposte riguardanti complessivamente il Municipio 3 e dare un’occhiata ai quartieri sono se appaiono segnali molto forti.
2) In tutti i casi, i risultati rappresentano solo una particolare tipologia di elettori di Sinistra e non sono rappresentativi della popolazione in generale.

 

 

MUNICIPIO E QUARTIERI: DONNE E UOMINI NE HANNO UNA DIVERSA PERCEZIONE?

Di seguito si mostrano i risultati di una serie di domande qualitative, nell’ordine in cui sono state presentate nel questionario. I grafici si leggono con queste convenzioni:
1) Sono mostrate solo le percentuali del “Sì”: le risposte in bianco sono poche e mostrare anche i “No” renderebbe solo più gravosa la presentazione.
2) Le donne sono sempre in rosso, gli uomini in blu.
3) Le quattro coppie di colonne di ciascun grafico rappresentano: la prima, le percentuali di Municipio; le altre quelle di quartiere. La prima è quindi la media ponderale delle altre tre, genere per genere.
4) La scala in ordinata è fissata a 0-100 uguale per tutti i grafici, in modo da facilitare un confronto visivo.

 

D: Sulla base dell’esperienza tua o di conoscenti, pensi che i prezzi delle case nel Municipio e/o a Milano (da comprare o da affittare) siano troppo alti?

 

 

D: Ritieni che siano un problema le costruzioni su aree verdi, le costruzioni di palazzi più alti rispetto alla media della zona e le costruzioni che prevedono l’abbattimento di edifici storici?

 

 

D: Ritieni che le zone più periferiche del Municipio 3 siano degradate e/o problematiche?

 

 

D: La zona in cui abiti ha negozi sufficienti per le tue esigenze?

 

 

D: Sulla base dell’esperienza tua o di conoscenti, pensi che Milano offra sufficienti opportunità di lavoro?

 

 

D: Sulla base dell’esperienza tua o di conoscenti, pensi che il reddito medio di chi lavora sia sufficiente per vivere a Milano?

 

 

D: A parte il medico di base, pensi che ci siano sufficienti presidi sanitari nel tuo quartiere/nel Municipio (es. ambulatori, ospedali, cliniche, per visite specialistiche o per emergenze)?

 

 

D: I servizi sociali sono sufficienti per coprire le necessità presenti nel territorio?

 

 

D: Hai mai partecipato a un Consiglio Comunale o a un Consiglio di Municipio?

 

 

D: Pensi che debbano essere aumentate le occasioni di partecipazione dei cittadini nel Municipio?

 

 

D: L’inquinamento a Milano ti preoccupa?

 

 

D: Pensi che le misure adottate in questi anni a Milano siano sufficienti per ridurre il traffico?

 

 

D: Giudichi positivamente il cambio delle tariffe ATM (aumento del biglietto a 2€ a fronte di un maggiore utilizzo)?

 

 

D: Sulla base dell’esperienza tua o di conoscenti, pensi che il Comune dovrebbe aumentare il numero degli asili nido a Milano?

 

 

D: Sulla base dell’esperienza tua o di conoscenti, pensi che gli orari e i prezzi di asili nido/scuole dell’infanzia/scuole siano adeguati?

 

 

D: Ti senti sicuro nel tuo quartiere?

 

 

D: Ti senti sicuro sui mezzi pubblici?

 

 

D: Parteciperesti a iniziative all’aperto es. cinema d’estate nel tuo quartiere/nel Municipio?

 

 

D: Gli impianti sportivi della zona sono sufficienti?

 

 

D: Ritieni che nella tua zona (o in generale nel Municipio) ci siano problemi di integrazione degli stranieri?

 

 

D: Ritieni che il Municipio debba sostenere percorsi formativi per chi vive in situazioni di difficoltà (es. rischio abbandono scolastico, immigrati, ricerca lavoro)?

 

 

D: Sulla base dell’esperienza tua o di conoscenti, ci sono nella tua zona spazi sufficienti per il ritrovo di associazioni?

 

 

D: Ci sono locali per le uscite (es. la sera) nella tua zona?

 


Questo documento è disponibile all’indirizzo: https://milanoincomune.it/home/questionario-municipio-3-1-2-2021/