Milano in comune - Sinistra e costituzione

ACCESSO ALLE INFORMAZIONI

Stralcio della bozza dell’intervento ai sensi dell’art.21 (Stadio San Siro, ATM, Scuole Estive, Piazza Duomo)

[SOMMARIO:
– Considerazioni sugli sviluppi della trattativa tra Comune di Milano e Milan e Inter per il nuovo Stadio San Siro e al ruolo svolto dall’Ufficio Stampa del Comune
– ATM. Richiesta relazione in Consiglio Comunale da parte del Sindaco per chiarire la vicenda dell’arresto di un membro del CdA dell’azienda
– Richiesta di conoscere i numeri dell’utenza della Summer School e di usare tutte le risorse per permettere ad altri ragazzi meno abbienti di poter accedere a questo servizio
– Richiesta di maggior trasparenza nelle decisioni che riguardano il Comune, per esempio l’individuazione dello sponsor per la ristrutturazione degli immobili in piazza del Duomo
]

Non parlerò dello Stadio di San Siro perché ha già parlato la consigliera Bedori se non per aggiungere la mia solidarietà ai lavoratori giornalisti del nostro Ufficio Stampa che sono stati ridotti al rango di sottoufficio stampa di Milan e Inter, mortificando la professione giornalistica, in occasione dell’ultimo incontro. Spero che non lo abbiano fatto di loro volontà, a loro mando solo tutta la mia solidarietà, perché è un pessimo esempio di giornalismo.
Non parlo di ATM, malgrado abbia apprezzato l’outing del consigliere Gentili, se mi permettete di utilizzare quest’espressione, perché mi aspetto che dopo l’articolo 21 ci sia una relazione del Sindaco o di qualcuno per suo conto, com’è stato richiesto, credo da tutti, nella Conferenza dei Capigruppo, in caso contrario, Presidente, le chiedo di prendere nota della mia richiesta sul ordine dei lavori, se non ci fosse quest’intervento che chiederò di ottenerlo.
Il mio articolo 21 voleva toccare due altre questioni, la prima è quella dell’attività estiva delle nostre scuole, oggi dovrebbe essere partito il tutto, volevo sapere com’è andata, quanti ragazzi la utilizzano, il mio appello a che si riducessero le tariffe in maniera tale che tutti potessero partecipare è rimasto inascoltato, ancorché vi sono delle risorse che non si sa come verranno usate e probabilmente decideremo di usarle quando tutto è finito, perché sarà passato il mese di luglio e la disponibilità, quindi volevo sapere, mi auguro bene, sono contento che molti ragazzi abbiano potuto utilizzare questo servizio, mi dispiace per quelli che non lo hanno utilizzato perché magari anche il risparmio di qualche decina o centinaia di euro per le loro famiglie è stata una cosa necessaria.
[…] Ho letto, anche qui tramite l’Ufficio Stampa e poi le notizie che ci sono state, che è stato trovato uno sponsor per lavori di ristrutturazione, sugli immobili di Piazza del Duomo. I giornali hanno detto che c’è un candidato, ho chiesto chi fosse questo candidato segreto. Questo candidato non può essere richiesto perché la procedura di sponsorizzazione fa sì che la prima richiesta di questo candidato è avvenuta nel 2018, nel 2018 e nel 2019 c’è stata un’interlocuzione continua, ringrazio gli uffici del Comune che mi hanno messo in questa situazione, con l’Amministrazione stessa. […] è stato richiesto un intervento che non è neppure in Piazza del Duomo, ma rientra in questo progetto, verrà concessa una pubblicità significativa in Piazza del Duomo, bene, noi non ne sappiamo nulla perché bisogna tenere riservata la questione, perché solo alla fine si saprà. Alla luce anche di quello che accade in ATM mi sono permesso di dire: “La trasparenza evita la corruzione”. Se non c’è trasparenza dobbiamo solo fidarci, per fortuna che sono tanti, della correttezza e della bontà del lavoro dei nostri funzionari. Ma noi dobbiamo correggere le cause, dobbiamo evitare che si possa determinare questo. Perché, il Comune, se decide di fare queste cose non lo comunica e dice: “Ho intenzione di fare questo, c’è qualcuno che si candida a farlo?”. […] Magari qualcuno sa tutto, perché legge il futuro, che l’Amministrazione ha intenzione di fare questi lavori, presenta il progetto e poi, secondo le regole di Milano Next, dello Stadio di San Siro, […] avrà il diritto di prelazione sui lavori. Vorrei che intervenissimo su questo, che evitassimo che ci siano questi percorsi, che non ci mettessimo nella condizione che qualcuno, per un anno, sappia cose che nessuno di noi può sapere neanche adesso, anche se ci sono una serie di persone che le sanno. Credo si sia capito. La ringrazio Presidente.
Le ricordo la mia iscrizione sull’ordine dei lavori se non ci fosse l’intervento di qualcuno della Giunta sulla vicenda. Grazie.
[…]
ASSESSORE GRANELLI: Grazie Consiglieri, Presidente.
In merito ai diversi interventi, che ringrazio, sul tema della vicenda di ATM volevo cogliere l’occasione per aggiornare i Consiglieri, noi abbiamo effettuato una Commissione, come sapete ho partecipato ad una Commissione il 23 giugno, il giorno stesso, una Commissione che era già stata convocata su un altro tema, ma sia io che il Direttore Generale abbiamo dato, ai due Presidenti, nella stessa giornata, la disponibilità d’intervenire sul tema, lo abbiamo fatto dando le prime risposte nel giorno in cui, appunto, sono stati effettuati gli arresti e le misure previste dal PM. Abbiamo dato, proprio nello stesso giorno, ai due Presidenti, perché era una Commissione Congiunta, la disponibilità, nella settimana successiva, ad effettuare un’ulteriore Commissione di aggiornamento sui fatti e sulle iniziative che avremmo messo in campo come Amministrazione e come ATM nel merito, appunto, so che è stata convocata, come da accordi, una Commissione in questa settimana, su questo tema, proprio per continuare l’approfondimento del tema avvenuto già in Commissione il 23 giugno, mi sembra una Commissione convocata il primo di luglio, quindi abbiamo dato piena disponibilità su questo. Come Amministrazione comunale, neanche 24 ore dopo le prime informazioni, abbiamo ridato un primo incontro convocato da me e dal Direttore Generale come Amministrazione, con tutte le persone coinvolte, con l’Amministrazione comunale, in cui abbiamo deciso i primi interventi per rispondere, lo abbiamo fatto insieme: io, il Direttore Generale, la Segreteria Generale, ci siamo coordinati su questo, abbiamo presentato una richiesta come Avvocatura alla Procura, di avere copia degli atti in qualità di patto e offesa, proprio perché riteniamo, come avevo già dichiarato in Commissione, quindi subito dopo la Commissione ho messo in atto, insieme con le altre persone, gli altri componenti dell’Amministrazione, questa prima azione. Come seconda azione abbiamo realizzato un coordinamento, similmente a quanto l’Amministrazione ha fatto anche per l’altra vicenda, quella denominata “Mensa dei poveri”, sul tema AMSA ed altro, di fare una verifica a partire dagli atti, di tutte le persone, di tutte le imprese, di tutti i contratti che avessero previsto un coinvolgimento della nostra Amministrazione e delle partecipate. Abbiamo intrapreso questo percorso che ci permetterà di verificare tutte le azioni all’interno dell’Amministrazione, la stessa cosa chiesta a tutte le partecipate, non solo ad ATM, di verificare tutte le situazioni che abbiamo in essere con: persone, imprese, contratti coinvolti nell’inchiesta. La terza cosa che abbiamo messo in atto è una richiesta ATM di un’informazione, verifica di tutte le procedure di gara d’appalto e di verifica a norma di legge del processo di trasparenza nell’affidamento dei lavori e di controllo dell’attività di dirigenti e funzionari coinvolti in quest’azione. Queste sono state le attività messe in atto in questi giorni, nel giorno medesimo e la mattina successiva di quel giorno e su questo, io come Assessore competente e mi risulta anche ATM nella persona del Direttore Generale, abbiamo piena disponibilità ad informare, in maniera costante il Consiglio e gli organi ritenuti più opportuni. […]


Le videoregistrazioni integrali delle sedute del Consiglio Comunale sono disponibili dal 4/9/2014 sulla pagina Link Video Assemblea del sito del Comune di Milano.